San Pietro in Guarano: Coronavirus nella casa di riposo per anziani.

23.10.2020

Qualche giorno fa, il sindaco Francesco Acri ha emesso una comunicazione ufficiale sulla positività al COVID19 di una persona anziana ospite nella casa di riposo del paese. La notizia si è diffusa rapidamente facendo innalzare l'asticella di allerta in tutti gli abitanti, anche delle frazioni limitrofe. Soprattutto in questi ultimi giorni che i media ci avvisano di tenere alta la guardi a causa di una seconda ondata del virus, ma anche dal fatto che qualche giorno prima, i Casali del Manco, comune non distante dal nostro, è stato dichiarato zona rossa dopo che numerose persone invitate ad un matrimonio sono risultate positive al tampone.
Ritornando al nostro comune, diamo un breve riepilogo di come sono avvenuti i fatti:
Tra giovedì e venerdì scorso, 15/16/ottobre, il medico del paese è stato chiamato per visitare l'anziana persona, ospite della casa di riposo, per un improvviso malore. Il medico diagnosticava un possibile ictus e l'anziano veniva mandato d'urgenza in ospedale. Come da prassi, effettuato il tampone prima del ricovero, questo risultava positivo. Da questa scoperta, puramente casuale, partono le indagini per capire come il COVID19 sia arrivato nella struttura. Le verifiche portavano alla conclusione che il virus era stato introdotto nella casa per anziani dal dirigente della struttura stessa, risultato positivo, il quale era stato infettato a sua volta dalla moglie che pochi giorni prima aveva preso parte al matrimonio di cui sopra.
Molte persone, sapendo di essere state in contatto con coloro che frequentano e lavorano nella struttura, si sono mosse autonomamente recandosi in strutture private per fare il test. Ufficiosamente i positivi ad oggi sono una decina ma, ufficialmente risulta un solo caso accertato dalle autorità competenti, ed è quello dell'anziano ricoverato. Naturalmente alla luce di ciò possiamo affermare che nel nostro comune si e formato un focolaio che di sicuro coinvolge molte persone. Nel momento in cui tali casi verranno ufficializzati, non è escluso che il comune di San Pietro diventi zona rossa.